Categorie
Idee & Consigli

Arredamento minimal chic: meno è meglio!

Come diceva l’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe less is more, che diventa il motto dello stile minimal chic. Da cosa è caratterizzato questo movimento? Come dice lo slogan, bisogna arredare con il minor numero di complementi d’arredo possibile. Può sembrare un’impresa semplice, ma non è così, perché, un po’ come in tutto, è più difficile togliere che aggiungere.
Adesso vediamo insieme qualche spunto per rendere la casa minimal chic.

Dai colori alle linee semplici

La caratteristica principale è costituita proprio dall’utilizzo di colori chiari e neutri, con una forte dominanza del bianco. Questo perché l’arredamento deve dare il senso di ariosità, di “pulito”, che insieme alle linee semplici e geometriche danno un gran senso di ordine. La disposizione armonica e le colorazioni neutre, rendono questo stile il paradiso per ogni “perfettino” e maniaco dell’ordine.
Le piante danno il giusto tocco di colore all’ambiente, senza invaderlo troppo.
Non è detto che bisogna orientarsi solo su cromie candide, ma si può dare alla stanza un tocco di colore attraverso, ad esempio, l’utilizzo di un divano colorato, delle piante da interni oppure dei quadri importanti. Spesso l’utilizzo di tinte per attirare l’attenzione, viene sostituita dall’uso di un’illuminazione specifica e particolare.

I materiali sono importanti

La scelta dei materiali è fondamentale. Il vetro è quello più consigliato, poiché grazie alla sua trasparenza dà una percezione degli spazi superiore. Inoltre è ottimo anche per altri due scopi. Il primo è per dividere una cucina a vista da una vetrata, non toglie luce e dà un senso di separazione visivamente gradevole. La seconda è quella di utilizzarlo per scindere gli spazi di indoor da quelli di outdoor. Questo perché anche gli esterni sono minimal chic, e si può creare una forte continuità.
L’importanza sta nei dettagli, infatti anche le scale che portano al piano superiore a un soppalco possono essere rese più moderne da un misto vetro metallo.
Scrivani Glassy in vetro. Un complemento d’arredo leggero e luminoso.
Se invece si vuole dare un aspetto più rilassato, allora il legno è quello che fa per voi. Profumato, naturale ed elegante, è facilmente abbinabile con ogni materiale e ogni colore. L’importante è preferibile colori chiari, come il rovere natura di questa consolle allungabile, in modo da non appesantire l’ambiente e rimanere fedeli a questo look.
Per i pavimenti si consiglia il parquet, per avere un effetto rilassante e senza tempo. Invece i più temerari possono optare per una pavimentazione lucida e marmorea, che renderà le stanze di forte impatto.

I mobili

Come detto all’inizio dell’articolo gli arredi devono essere i più essenziali possibile, scegliendo solo i complementi di cui non possiamo fare proprio a meno e che in ogni casa non possono mancare.
Il divano bisogna sceglierlo di un colore chiaro, linee semplici e che non crei troppo ingombro. Il tavolo, meglio se allungabile, proprio per lasciargli molto spazio intorno ma che in caso di ospiti venga in nostro soccorso. I mobili della zona living con poggio a terra, sono facilmente sostituibili con mensole sospese, amplificando la buona riuscita dello stile minimal. Una parete dedicata alla tecnologia non può mancare, l’importante è allestirla facendola sembrare delicata e non imponente.
Un esempio di divano minimal chic, stile spezzato dai cuscini colorati.
Un esempio di divano minimal chic, stile spezzato dai cuscini colorati.
Ovviamente se si hanno ospiti non devono mancare tavolini bassi in vetro, per poggiare oggettistica varia, un’appendiabiti e una consolle allungabile all’ingresso per accogliere e alleggerire gli invitati e sedute sufficienti come poltrone o ampi sofà.

Riassumendo

Sintetizzo adesso, le caratteristiche fondamentali dello stile minimal chic:
  • Solo complementi d’arredo strettamente indispensabili, ricordatevi la regola ” meno è meglio”.
  • Colori neutri, ma è concesso un piccolo tocco di colore.
  • Illuminazione originale e influente sull’atmosfera delle varie stanze
  • linee pulite e semplici.
  • Materiali ariosi come il vetro, eleganti e naturali come il legno o robusti come il metallo.
Anche con questo look non c’è limite alla fantasia, per quanto possa sembrare difficile rimuovere il superfluo, in realtà ci permetterà di stabilire delle priorità nella vita e dopo poco ringrazieremo noi stessi per aver scelto lo stile minimal chic, soprattutto quando vedremo una casa con tutto a portata di mano e in ordine.
Per prendere ispirazione per i vostri clienti visita il nostro sito https://www.itamoby.com/ e offri il meglio di questo look ai tuoi clienti!
Please follow and like us: