Categorie
Idee & Consigli Trend Alert

Arredare con materiali naturali: una casa tra la tradizione e l’ecologia

arredare casa con il vimini
Photo Credits: @www.bohemianstyleideas.com

Arredare casa con materiali naturali per un richiamo alla tradizione e per uno stile fresco e delicato, che ti aiuta a ritrovare la pace e la serenità in casa. Legno, vimini, rattan, cotone, lino… circondarsi di oggetti realizzati con questi materiali ti fa sentire più vicino alla natura. Emotivamente e nel concreto, perché scegliere questi materiali significa fare la propria parte per l’ambiente.

Diamo uno sguardo alle ultime tendenze in fatto di arredamento. Se sfogliamo le riviste, i blog autorevoli, i profili Instagram degli influencer di interior design… notiamo subito che c’è un grande ritorno all’utilizzo dei materiali naturali nell’arredamento, che richiamano alla natura e alla dimensione artigiana.

Legno, vimini e rattan la fanno da padroni per il mobilio e i complementi di arredo, i tessuti sono in fibre naturali, come la iuta, il lino, la canapa.

La palette di colori è neutra: legno chiaro, beige, sabbia, da abbinare al bianco per un arredamento delicato e tradizionale ma che non rinuncia alla modernità.

La presenza di piante in casa diventa sempre di più massiva, creando dei veri e propri scenari tropicali in casa, per sentirsi in pace come in un rilassante resort in Kenya senza dover prendere l’aereo.

L’arredamento con complementi di questi materiali naturali si sposa perfettamente con l’anima dello stile Urban Jungle, che vede appunto un rigoglio del verde in casa. Ma non solo. Si tratta di materiali versatili, che si abbinano con risultati ottimi allo stile nordico, ma anche al più colorato boho.

Photo Credit: www.masarda.it

Materiali naturali per una casa green ed evergreen.

I materiali più utilizzati nelle ultime tendenze di arredamento sono quelli eco-friendly e al tempo stesso evergreen. Sono i materiali della tradizione che ritornano di moda, inseriti in contesti moderni.

Il legno.

Il legno è da sempre uno dei materiali più utilizzati per quanto riguarda il mobilio.

Ora, però, dopo il boom del legno di lavorazione industriale, come il nobilitato, composto di truciolare del legno rivestito da una pellicola melaminica, un materiale di origine plastica, ritorna l’amore e la ricerca per il legno naturale, ovvero il legno massello.

Non solo. E’ ancora meglio se il legno è riciclato, cioè ricavato da vecchi mobili e destinato a nuovo utilizzo.

Un legno di grande pregio è quello delle briccole veneziane. Si tratta di quei treppiedi composti da pali di legno che vengono piantati in acqua per segnare le rotte nei canali di Venezia. Dopo una decina di anni le briccole vengono sostituite a causa dell’usura dell’acqua del mare.

Essendo un legno unico, di valore storico e con un significato evocativo, la briccola viene venduta all’asta ai mobilieri, che lo utilizzano per la fabbricazione di mobilio di pregio.

I tessuti realizzati con fibre naturali.

I più comuni tessuti presenti nell’arredo oggi, come tendaggi, tappeti, rivestimenti di divani e poltrone, sono quelli realizzati con fibre sintetiche.

Se all’aspetto sono similari ai tessuti naturali, le differenze si colgono al tatto, risultando meno morbidi e freschi.

Tra i tessuti realizzati con fibre naturali ci sono a seta, il lino e il cotone, per esempio.

Il lino è un materiale resistente, di un’eleganza senza fronzoli. Il cotone è tra i tessuti più amati perché è morbido e piacevole al tatto.

arredare con materiali naturali
Photo Credits: atelierrueverte.blogspot.com

Mobili e oggetti in midollino, rattan, bambù, rafia.

Il midollino è un vero e proprio midollo, quello della pianta di giunco, che viene essiccato e intrecciato. Il rattan è una palma rampicante. Il bambù lo conosciamo tutti, ha tantissimi usi perché è estremamente resistente e flessibile insieme. La rafia è una palma dalle foglie grandi originaria dell’Africa orientale, e, come il vimini e il rattan, si intreccia per formare i mobili.

Gli oggetti che possono essere realizzati con questi materiali sono dei più vari: sedie a pavone, sedie a dondolo, pouf, contenitori, porta riviste, oggetti per la tavola…

I mobili realizzati con queste fibre naturali intrecciate richiamano valori artigianali. Sono adatti in qualsiasi stanza della casa e si addicono ad ogni stile arredativo.

L’aspetto eco-friendly.

I materiali naturali richiamano al lavoro artigianale e alla tradizione, ma non solo. Il loro valore aggiunto è quello di appartenere a un modus vivendi eco-friendly, che salvaguarda il pianeta, seppur in piccolo. E’ una scelta di vita, che ne migliora la qualità, la nostra e quella dell’ecosistema in cui viviamo: si tratta di scegliere oggetti che per la loro fabbricazione evitano l’utilizzo di sostanze tossiche per l’ambiente, senza rinunciare affatto al design.

Questa scelta eco-friendly vale per gli oggetti di mobilio, per i complementi d’arredo e non solo. Lo sapevi, per esempio, che anche le vernici che usiamo per pitturare le pareti possono essere ecologiche? Esistono, infatti, vernici ad acqua con bassi additivi chimici, che hanno un basso impatto ambientale.

arredare casa con mobili realizzati con materiali naturali
Photo Credits: @Pinterest

Lo stile di tendenza che richiama alla tradizione.

Un’iconica poltrona a pavone in vimini, un tavolino in bambù, un pouf in rafia… E ancora specchi con cornice in rattan che richiama la forma del sole o delle radici di un albero, i comodini in legno antico… Sono elementi d’arredo che portano nella tua casa una dimensione artigianale, che richiama alla tradizione e ti fa sentire la tua casa un ambiente più famigliare.

Lo stile è elegantemente retrò, ma non è rustico come si potrebbe pensare: l’effetto non è quello delle vecchie case in campagna, non sa di antico. Al contrario, il risultato è un ambiente moderno, che sa interpretare il gusto contemporaneo con grazia e raffinatezza. Con il valore aggiunto della sensazione di famigliarità che ci suscita, rendendo la nostra casa un ambiente che ci rilassa e ci scalda il cuore.

Arredare con materiali naturali per scaldarsi il cuore.

Il motivo della tendenza al ritorno dell’arredamento con materiali naturali non è solamente stilistico. E’ connesso al ritorno verso l’ambiente e la natura e le attività ad essi connesse.

Dopo l’egemonia della tv, del digitale e dei social media, che negli ultimi anni hanno fagocitato il nostro tempo libero, stiamo riscoprendo degli hobby pratici, da svolgere all’aria aperta: coltivare un orto, curare le piante, camminare tra i boschi… Attività che riscopriamo come enormemente rigeneranti per il corpo e soprattutto per la mente.

Riabbracciando la dimensione della natura all’esterno, è naturale che si cerchi di portare il benessere mentale che ne deriva anche all’interno delle mura della casa, che è la nostra isola di serenità.

Una casa dove sentirsi a casa, dove ci si sente coccolati e accolti, dove si è circondati da cose belle, che ti donano serenità. Le cose più belle sono quelle più semplici, quelle che ti scaldano il cuore perché creano un ambiente famigliare e intimo, come un ritorno alle origini.

Please follow and like us: