Categorie
Zona Giorno

Come Arredare la Parete Attrezzata con Stile e Armonia

Qualche anno fa la protagonista indiscussa del salotto era la libreria, ora il podio è passato alla parete attrezzata. Come arredarla con libri e oggetti di varia natura in modo che il risultato non sia un guazzabuglio? Continua a leggere.La parete attrezzata è il complemento di mobilio perfetto per arredare una parete con stile sfruttando al meglio gli spazi.

Disporre libri, DVD, riviste, vasi e portafoto nella parete attrezzata in modo da creare una disposizione di gusto non è così semplice come può sembrare.

Il primo istinto è quello di riempire gli scaffali con tutti gli oggetti che possediamo, finché c’è spazio. È proprio questa la trappola più insidiosa. Accumulare troppi oggetti genera un effetto caos che piace poco al nostro equilibrio visivo.

Come possiamo arredare la parete attrezzata con gusto e armonia? Leggi i nostri consigli.

parete attrezzata Isoka A115
Parete Attrezzata Isola A115

Trova il giusto equilibrio di colori

Le pareti attrezzate sono più belle se gli elementi che la compongono vengono scelti in due o tre colori diversi.

Bianco e legno chiaro se ti piace lo stile nordico, colori laccati se ami le tonalità vivaci, toni pastello per conferire un tocco di stile all’ambiente.

L’importante è l’armonia di insieme: scegli colori che si abbinino al resto dell’arredamento della stanza. Questo richiamo di colori deve rispecchiarsi anche per gli oggetti che collocherai sugli scaffali, libri a parte.

Che cosa significa questo nel concreto? Se la zona giorno è in bianco, grigio e verde, scegli vasi e soprammobili di questi tre colori, evitando per esempio il rosso o il blu.

come arredare parete attrezzata
Parete Attrezzata Isoka A110

Regola n 1: non riempire troppo

Il  nostro consiglio base è quello di non riporre sugli scaffali troppi oggetti. Il troppo stroppia.

Incomincia con i libri in quantità (i libri stanno bene in ogni stanza della casa, figuriamoci in soggiorno) per poi aggiungere pochi e significativi pezzi di decoro.

Il punto focale è la TV

Il centro di ogni parete attrezzata è la televisione, quindi è il primo elemento da cui partire, già in fase di progettazione.

La cosa migliore è collocarla al centro per creare simmetria.

La TV può essere posta in appoggio sul mobile oppure sospesa nel muro, circondata dagli elementi della parete attrezzata.

arredare parete attrezzata
Parete Attrezzata Isoka A109

Comincia dai libri

L’elemento principale di ogni parete da soggiorno sono i libri. Ci sembra quindi il miglior punto da cui partire.

Un consiglio? Non collocare i libri tutti nello stesso verso e in maniera troppo regolare. L’effetto che se ne ricava è troppo geometrico, quasi irreale. E’ meglio lasciare degli spazi vuoti e collocare alcuni volumi in orizzontale.

Oggetti da collezione, vasi e soprammobili

Fotografie e oggetti da collezione come vasi e soprammobili non possono mancare per arredare con stile il tuo soggiorno, a incominciare dalla parete attrezzata.

Si tratta di suppellettili che parlano di te, per questo rendono l’ambiente più accogliente in primo luogo per i padroni di casa, ma anche per chi viene in visita.

arredare parete attrezzata
Parete Attrezzata Isoka A107

L’arte vuole la sua parte

Tra questi oggetti da collezione possono trovare posto anche quadri, stampe e soprammobili di valore, per dare un tocco di design all’ambiente.

Il risultato non è solo una parete attrezzata arredata con buon gusto, ma anche con un tocco artistico.

Il tocco green non può mancare

Suggeriamo sempre di creare piccoli angoli di verde nella parete attrezzata, con piantine vere o anche finte. Il verde rende l’ambiente più accogliente e ravviva il risultato finale.

come arredare parete attrezzata
Parete Attrezzata Isoka A111

La parete attrezzata più stilosa? Scegli un tema

Se vuoi dare un tocco in più all’arredamento della tua parete attrezzata puoi scegliere un fil rouge, un trait d’union, un tema che leghi tra loro le suppellettili che vi collocherai.

Un esempio pratico? Scegli un colore dominante per vasi, soprammobili e anche copertine dei libri, ovviamente da intervallare con toni neutri come il bianco.

 

Un ultimo consiglio. Non accanirti troppo nella ricerca della disposizione perfetta degli oggetti che collocherai nella tua parete attrezzata.

La casa non può essere come quella che si vede nelle riviste. La casa deve essere tua, nel caos della vita di tutti i giorni, che irrimediabilmente irrompe anche nelle pareti attrezzate più patinate.

 

Please follow and like us: