Categorie
Zona Giorno

Parete attrezzata: quale scegliere

Sei in cerca della parete attrezzata con cui arredare il tuo salotto e non sai come muoverti tra la moltitudine di opzioni esistenti? Sei nel posto giusto! Ti aiuteremo a capire quale parete attrezzata scegliere.

 

La parete attrezzata è l’elemento d’arredo che non può mancare nel salotto, per la sua presenza estetica e per la sua funzionalità.

Una parete attrezzata deve infatti rispondere ai nostri gusti e alle necessità pratiche di chi abita in casa. Questi sono i due fattori da tenere in considerazione quando si sceglie la parete attrezzata per il nostro salotto.

Lo stile dell’arredamento, i colori e la disposizione dei singoli elementi che compongono una parete attrezzata… Gli oggetti che vi devono trovare posto, prima di tutto il televisore. Partiamo da qui.

Come Scegliere la Parete Attrezzata perfetta per te

Per scegliere la parete attrezzata che possa rispondere ai nostri gusti estetici e alle nostre necessità, dobbiamo porci alcune domande. Le risposte che ci daremo ci indirizzeranno con facilità alla parete attrezzata giusta.

  • L’arredamento del soggiorno è classico o moderno?
  • Quali sono i colori dominanti?
  • Preferisci una parete attrezzata dai colori neutri oppure ti piacerebbe dare un tocco di colore al salotto?
  • La TV deve trovare posto nella parete attrezzata? Preferisci appenderla al muro oppure appoggiarla su un pensile adibito a porta TV?
  • Quali oggetti hai necessità di collocare nella parete attrezzata? Devono stare a vista, oppure in pensili chiusi? Sicuramente avrai oggetti da esporre e altri da nascondere, quindi configurerai la tua parete attrezzata con elementi chiusi e altri aperti. In quale percentuale dipende dalle tue esigenze.

La parete attrezzata è un unico elemento di mobilio che può contenere oggetti dalle funzioni più disparate: la TV, l’impianto hi-fi, la consolle per i videogiochi. Può fare le veci di libreria contenendo i nostri libri, riviste, oggetti da collezione… Può assumere la funzione di credenza a contenere piatti, bicchieri e tazze…

La poliedricità della parete attrezzata è la sua caratteristica più peculiare.

Parlando di scelte estetiche, esistono pareti attrezzate classiche e pareti attrezzate moderne. Queste ultime si adattano anche a contesti classici grazie alle linee minimal, pertanto le preferiamo per la versatilità.

Vediamo insieme varie tipologie di pareti attrezzate in modo che tu possa trovare ispirazione per arredare il tuo salotto.

A tutta parete, per grandi spazi

Parete Attrezzata Isoka A105 di itamoby
Parete Attrezzata Isoka A105

Per chi ha un salotto spazioso l’ideale è scegliere una parete attrezzata spaziosa, che comprenda tutta la parete in lunghezza.

In questo modo potrà fungere da libreria, da porta soprammobili e piante, e avrai ancora dei pensili chiusi dove collocare oggetti che non vuoi lasciare alla vista.

La parete attrezzata come punto focale della stanza

parete attrezzata quale scegliere
Parete Attrezzata Isoka A116

La parete attrezzata è l’elemento di spicco del salotto, la parte della stanza dove si concentrano gli sguardi, sia per l’estetica del mobilio sia per gli oggetti che vi vengono collocati.

Nella parete attrezzata trovano posto la TV, i libri, le piante, gli oggetti di design che si vogliono mostrare, come i vasi. Anche l’arte trova la sua parte con la presenza di quadretti, stampe e fotografie.

L’ideale per sfruttare lo spazio in verticale

Parete attrezzata: quale scegliere
Parete Attrezzata Isoka A33

Per chi, invece, ha poco spazio a disposizione, una parete attrezzata è l’ideale perché, sviluppandosi in verticale, permette di sfruttare al massimo ogni centimetro a disposizione.

Quando pensiamo a una parete attrezzata ce la figuriamo di grandi dimensioni, mentre in realtà ne esistono anche di piccole dimensioni, perfette per chi ha poco spazio utile.

Pensili chiusi o aperti?

Parete Attrezzata Isoka A109 di itamoby
Parete Attrezzata Isoka A109

Come è meglio scegliere i pensili di una parete attrezzata? Aperti, in modo che gli oggetti rimangano a vista, o chiusi per nasconderli?

Questo dipende da te, dalle esigenze che hai e dagli oggetti che andrai a collocare nella parete attrezzata.

Per esempio: se possiedi molti libri e hai intenzione di collocarne il più possibile nella parete attrezzata, opterai per un maggior numero di pensili aperti.

L’ideale è sempre mixare a elementi aperti altri chiusi, in modo da accogliere tutte le esigenze. La scelta è nella quantità degli uni e degli altri, che dipende dalle tue necessità.

Stile industriale

parete attrezzata quale scegliere
Ph Credits: @Pinterest – homify.it

Se ti piace l’Industrial Style scegli per la tua parete attrezzata una composizione in ferro e legno chiaro, a vista. L’effetto è proprio quello dei loft ricavati dalle fabbriche che vanno tanto di moda in America.

Stile scandinavo

Parete Attrezzata Isoka A10 di itamoby
Parete Attrezzata Isoka A10

Se ami lo stile caldo e minimal del Nord Europa, prediligi composizioni lineari dai colori chiari, come il bianco e il legno naturale.

Lo stile scandinavo predilige il bianco e il legno, coperte calde e tessuti morbidi. Può essere spezzato da elementi grigi e neri, a creare contrasto.

Stile Minimal

idee per pareti attrezzate
Parete Attrezzata Isoka A101

Le pareti attrezzate che noi amiamo di più sono quelle moderne, caratterizzate dalle linee semplici, i colori neutri, il design lineare.

Queste pareti attrezzate sono belle nella loro essenzialità, e possono essere ravvivate con gli oggetti che vi si colloca all’interno, evitando anzi l’effetto troppo chiassoso.

 

Qual è la parete attrezzata giusta per te? Ti abbiamo chiarito un pochino le idee per la scelta?

Please follow and like us: