CROMATURA

La cromatura è un procedimento che serve a preservare l’acciaio, poiché quest’ultimo con il tempo tende a rovinarsi e ad arrugginire. Così facendo si va a creare una pellicola protettiva che evita l’ossidazione dell’acciaio e lo rende molto più durevole. Si utilizza il cromo proprio perchè è un metallo molto duro che resiste alla corrosione. Il cromo non è utilizzato da solo, ma insieme al nichel che rende la superficie liscia e brillante.


ESSENZA

Con essenza si intende, in particolare, la specie legnosa. Alberi e arbusti sono classificati in famiglie, e a sua volta classificati in specie. La parola “specie” spesso viene sostituita dalla parola “essenza”. Nel campo dell’arredamento viene utilizzata per indicare che quel particolare oggetto ha una finitura in legno, o meglio, il suo colore è somigliante a quello del legno.


FINITURA SHABBY

Chiamato anche shabby chic, è uno stile molto in voga. Letteralmente può essere tradotto come “trasandato sofisticato”, ma che può essere interpretato come la bellezza dell’imperfetto. È realizzato attraverso l’utilizzo di due colori, uno chiaro e uno scuro. Viene steso prima il colore che si intravederà delle striature, quindi quello meno visibile. Successivamente si applica il colore più visibile. Per far emergere il colore al di sotto, prima di applicare il secondo colore si stende della cera, in modo che in quei punti si asporterà più vernice, per dare il tipico effetto shabby.


FORMALDEIDE

La formaldeide in natura esiste sottoforma di gas incolore, ma dall’odore caratteristico e pungente. È un gas altamente solubile in acqua; in soluzione acquosa è nota come formalina. Questo gas è prodotto naturalmente da organismi biologici e lo si trova praticamente ovunque, ma è ritenuto estremamente biodegradabile poiché scompare con la luce o con le precipitazioni.

La formaldeide è utilizzata in molti settori: arredamento, vaccini, tinture tessili. Nonostante sia una sostanza definita cancerogena, in piccole quantità (0,1 parti per milione) non è un rischio per la salute. Per questo motivo è ancora ampiamente utilizzata, soprattutto per l’imbalsamazione, grazie alla sua proprietà antibatterica.

Nel settore della produzione dei mobili, più nello specifico di pannelli di legno, bisogna avere una dichiarazione ufficiale di essere in classe E1 (a bassa emissione di formaldeide), ed esplicarlo chiaramente.


LACCATURA

La laccatura è un tipo di verniciatura che va ad utilizzare la lacca. La lacca è un tipo di vernice che può essere trasparente o colorata, che si asciuga tramite evaporazione o con il calore. La laccatura può essere fatta a poro chiuso, ovvero che nasconde le venature del legno, oppure a poro aperto, ovvero le venature del legno non vengono nascoste e sono tangibili. La brillantezza è variabile, può essere lucida oppure opaca.


LISTELLARE

Sono pannelli composti da una parte strutturale centrale costituita da lamelle di legno disposte in maniera parallela. La parte intermedia è rivestita da pannelli di compensato o MDF. Il materiale di cui è composto è molto lavorabile, quindi lo rende notevolmente versatile e utile alla costruzione di molti mobili e soprattutto delle loro strutture portanti. I pannelli in listellare, grazie alla loro resistenza, possono sopportare un grande peso. Inoltre, la sua grande resistenza ad acqua e umidità lo rende adatto all’arredamento da esterni ed è un’efficace alternativa al legno massiccio.


LUCI LED

Le luci a led (ligh-emitting diodes) sono delle luci che funzionano tramite semiconduttore e non con filamenti o gas, come le lampadine tradizionali. Con una piccola quantità di energia producono un’intensa luce. Questo le rende delle luci a risparmio energetico. Un’ulteriore caratteristica è quella della durevolezza, infatti le luci a led durano molto più a lungo rispetto le lampadine a neon o a filamento (si stima che la longevità, fino a completo esaurimento, sia di 100 mila ore di utilizzo).

Infine, i led non emettendo calore sono adatti ad essere utilizzati a contatto con altri materiali, che siano in tessuto, legno o plastica.


MDF

MDF sta per medium-density fibreboard (pannelli di fibre a densità media). Sono pannelli di legno artificiale, nel senso che sono fibre di legno tritate finissimamente, quasi ad avere una consistenza farinosa, poi legate da resine (collanti) sintetiche molto forti. La sua caratteristica principale è che può essere lavorato come il legno massello, quindi può essere intagliato senza che si sbricioli.

La sua resistenza è idonea per la costruzione di pareti di mobile, tavoli, consolle allungabili, sedie ecc.


NOBILITATO

Il nobilitato è un pannello di legno truciolare rivestito da carta melaminica, per questo viene spesso chiamato pannello melamminico. Questo tipo di sostanza serve a migliorare la qualità e la resistenza, infatti se ne fa ampio uso nel settore dell’arredamento. Possono anche essere verniciati.

Ci sono vari tipi di nobilitati, alcuni simulano le venature del legno in maniera molto realistica (a foro aperto), mentre altri rimangono lisci per evitare che le vernici penetrino a fondo. Quest’ultimo tipo li rende adatti alla laccatura.


RESINA MELAMMINICA

La resina melamminica è una resina termoindurente (che si indurisce con il calore) che viene mescolata alla formaldeide. Il composto ottenuto è una miscela incolore e inodore, molto resistente ad agenti chimici, acqua e abrasioni. Inoltre, è anche un materiale isolante e fonoassorbente (assorbe suoni e rumori).

Viene utilizzata nella produzione di mobili poiché alcune tipologie di resine melamminiche simulano i pori del legno in maniera verosimile. Utilizzato sul nobilitato può dare anche un effetto liscio e da laccare. È  un tipo di resina non riciclabile visto che è infusibile (che non può fondere).


SCALA RAL

Con scala RAL si intende una scala di colori utilizzata solitamente per vernici, rivestimenti e materiali plastici. RAL è l’acronimo di Reichs-Ausschuß für Lieferbedingungen und Gütesicherung (commissione imperiale che all’epoca si occupava di vendite e qualità) e risale a intorno gli anni ‘20 del Novecento.

Questa scala è divisa in due tipologie di scale, quella per colori opachi, composta da 213 colori, e quella per colori brillanti, che include 196 colori. Negli anni si è arrivati a inserire circa 2000 colori.


TRASFORMABILE

Trasformare significa ridurre qualcosa in una forma diversa dalla primitiva, far mutare di aspetto e di figura, di struttura e di funzione.

La parola trasformabile riferita ai divani si intende, quindi, che spostando i componibili dello stesso, si muta in un letto. La differenza sostanziale da un divano letto è che il divano trasformabile non ha un materasso al suo interno. Abbassando lo schienale si raddoppia la superficie d’appoggio, che verrà utilizzata come letto. Appunto, ne trasformeremo l’aspetto e la finalità.


TRUCIOLARE

Con truciolare o truciolato, vengono indicati i pannelli costituiti da fibra di legno impastata con forti collanti sintetici. Solitamente vengono rivestiti da materiali sintetici per aumentarne la resistenza, ma in ogni caso non tollerano l’umidità che fa in modo di far gonfiare la struttura e far saltare anche il rivestimento. Il loro maggior utilizzo e per il fondo di armadi e cassetti. Non ha una particolare resistenza alle viti comuni, ma ce ne sono di apposite, chiamate viti per truciolato.


VETRO TEMPERATO

Il vetro temperato è un tipo di vetro che ha subito la lavorazione della tempera. Quest’ultimo è un processo termico che consiste nel sottoporre il vetro ad alte temperature intorno ai 650 gradi, aumentando la robustezza dello stesso. Si può definire un vetro di sicurezza, poiché oltre alla forte resistenza agli urti e alle sollecitazioni, in caso di rottura si formano tantissimi piccoli pezzi smussati e non taglienti, perciò non ledono all’incolumità delle persone.